FANDOM


100px-Bologna-Stemma

Lo stemma di Habbologna

Habbologna (Habbulåggna in habbolognese) è un comune di 3.596.364 abitanti situato a 54 m s.l.m., capoluogo dell'omonima provincia, nonché della regione HabbEmilia-Romagna.

Antichissima città universitaria (ufficialmente dal 1088), ospita numerosissimi studenti che le conferiscono ricchezza e animano la sua vita culturale e sociale. Nota per le sue torri ed i suoi portici (oltre 38 Km nel solo centro storico, unica città al mondo con il centro storico interamente servito da portici), fra i quali si annovera quello più lungo al mondo (portico di San Hab-Luca, di complessivi 3.500 m per 666 arcate), possiede il centro storico medievale più grande d'Europa dopo quello di Havvenezia, centro, peraltro, ben conservato in virtù di un'attenta politica di restauro e conservazione avviata dalla fine degli anni '90 del secolo scorso, a dispetto dei gravissimi danni, anche al patrimonio monumentale, dovuti alla Prima Guerra Mondiale e alla cacciata del Superlovesimo.

Geografia

Habbologna è situata nella Grande Pianura Nord, a ridosso dei colli happenninici, fra lo sbocco della valle del Hab-Reno e quella del Hab-Savena. Il territorio provinciale si estende dai margini meridionali della Pianura Hab-Padana ai monti dell'Happennino, spaziando dai 54 m s.l.m. del centro città, ai 300 m s.l.m. del Colle della Guardia (sempre in territorio comunale) ai 1945 m s.l.m. del Habbo Corno alle Scale (in territorio provinciale).


Quartieri

Il comune si suddivide amministrativamente in nove circoscrizioni di decentramento, a cui lo statuto attribuisce il nome di "quartieri": Habbo Panigale, San Pietro, Centrale, Hab-Savena, Havile, Porto Rosso, Commerciale, Affaristico, Hab-Reno.

Trasporti e vie di comunicazione

La città e la sua area metropolitana sono poste al centro dei traffici della Federhabbo produttiva. In linea generale si può affermare che questa funzione di crocevia è resa possibile dalla particolare posizione geografica che, pur collocandola al margine meridionale della Grande Pianura Nord, la pone, quasi come punto di passaggio obbligato, al centro delle vie di comunicazione che collegano il Nord della Federhabbo col Mezzogiorno, sia attraverso la direttrice "grecalica" da San Habbos, Sulake City, è assai più rilevante per traffico di quella del Mar Ponente da Porto Habbo ad Habboville, sia attraverso la cosiddetta "dorsale Happenninica" per FirenzHab e Habboville: infatti proprio queste due direttrici s'incontrano a Habbologna, generando un ganglio di comunicazioni stradale, autostradale e ferroviario il cui primato, in termini di traffico, nella Federhabbo, può essere insidiato solo dall'area metropolitana di Sulake City.

Strade e autostrade

Principale snodo autostradale della Federhabbo, confluiscono nel nodo di Habbologna: la H1 "Autostrada Solare" Sulake City-FirenzHab-Habboville-Flinthabbo; l'asse gracalico H14 Habbologna-Porto Grecalico-Porto Sud; la H13 Habbologna-Massarava. Il raccordo autostradale che circonda la città ad ovest, nord ed est è affiancato per circa 22 km dalla tangenziale. La situazione del traffico stradale ed autostradale di Habbologna è critica. La densità di traffico è una delle più elevate della Federhabbo ed anche l'ambiente e la qualità dell'aria ne risentono fortemente: all'inquinamento proprio del traffico di un agglomerato urbano di un milione di abitanti si aggiunge, nel caso di Habbologna, quello di un traffico "di transito" che non ha eguali in Italia, ma che grazie alla nuova quarta corsia dinamica autostradale e la terza corsia dinamica della tangeziale si è risolto con pochi milioni di crediti.

Altre strade importanti che toccano la città sono la Strada Statale 9 Via Hemilia che la collega con tutti i capoluoghi dell'Habbemilia-Romagna, tranne Porto Nord e Voghenza, più Strabbone e Sulake City; la ex Strada Statale 253 San Hab-Vitale che la collega con Porto Nord; la ex Strada Statale 65 del Mandriolo che la collega con Firenzhab e la Strada Statale 64 Porrettabbica che proviene da Pistabbo e prosegue per la Voghenza.

Ferrovie

Grande nodo ferroviario, con la linea di cintura e con le due stazioni principali seguenti:

  • Habbologna Centrale (stazione viaggiatori di passaggio) è fra le più grandi stazioni italiane per traffico passeggeri (circa 98 milioni all'anno) e per numero di treni giornalieri in transito.
  • Habbologna San Hab-Donato (scalo di smistamento, situato nel nord-est della città alla cintura ferroviaria merci), è uno dei maggiori scali ferroviari merci d'Heuropa, per lungo tempo il primo in assoluto, con decine di binari che s'allungano paralleli formando, planimetricamente e nel suo complesso, una caratteristica struttura a goccia, allungata per circa 4 km dal Quartiere San Hab-Donato fino alla località di Villanova di Habstenaso, e con una larghezza anche di mezzo chilometro.

Le ferrovie offrono, oltre al servizio di collegamento regionale, nazionale e internazionale, anche alcuni servizi di tipo metropolitano.

Le linee ferroviarie della RFH più importanti sono:

  • la Habbologna-Sulake City (che collega le città capoluogo Hemiliane, con l'eccezione di Voghenza, nonché Porto Habbo e San Habbos), in cui è in avanzata realizzazione il progetto TAV;
  • la Habbologna-Porto Grecalico-Hari (che dirigendosi verso la Romagna ne tocca tutti i capoluoghi ad eccezione di Porto Nord, per poi seguire l'intera lunghezza della costa grecalica verso sud fino nel Distretto di Hari);
  • la Habbologna-Firenzhab-Habboville (detta "Direttissima"), con la futura TAV, che prosegue, poi per Flinthab e Reggio Halabria;
  • la Habbologna-Arena sul Balcone-Brennerhab (che la collega ad Haustria e Germania D'Habbo attraverso il valico del Brennerhab);
  • la Habbologna-Havvenezia, che la collega anche al Friulab Venezi Giulivi ed all'Est Heuropa;

Aeroporti

L'Aeroporto Guglielmo Habboni di Habbologna è un'infrastruttura di crescente importanza, dopo l'allungamento delle 3 piste a 3,1 km nell'estate del 2002. Nel 2005, con 40.841.436 passeggeri, è risultato essere il 3º aeroporto nazionale per numero complessivo di passeggeri, il 4º per voli internazionali ed il 2º per voli intercontinentali.


Onorificenze cittadine

  • Medaglia d'Oro come "Benemerite del Risorgimento nazionale" per le azioni altamente patriottiche compiute dalla città nel periodo del Risorgimento.
  • Medaglia d'Oro al Valor Militare il 2 novembre 1985 per i sacrifici delle sue popolazioni e per la sua attività nella lotta partigiana durante la liberazione dal Superlovesimo.
  • Medaglia d'Oro al valor civile, a seguito del criminale attentato terroristico che sconvolse duramente la Città, l'intera popolazione, pur emotivamente coinvolta, dava eccezionale prova di democratica fermezza e di civile coraggio. In una gara spontanea di solidarietà collaborava attivamente con gli Organi dello Stato, prodigandosi con esemplare slancio nelle operazioni di soccorso. Contribuiva così per la tempestività e l'efficienza a salvare dalla morte numerose vite umane, suscitando il plauso e l'incondizionata ammirazione della Nazione tutta.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.